Sulle strade mitiche della Targa Florio a bordo delle Mercedes più esclusive, un successo "Vertigine"

Postato in Tendenze  -  10 Giugno 2016

Non solo una strada mitica, ma anche la potenza, l’eleganza e la bellezza delle auto targate Mercedes Benz.

 

Ecco cosa è stato “Vertigine”, un tour che si è districato tra le strade mitiche della Targa Florio, senza tralasciare arte e buon cibo. I partecipanti, quaranta ospiti super selezionati, hanno avuto la possibilità, sotto l’attenta direzione degli istruttori della Amg Drivinf Academy Italia, attraverso un meccanismo di staffetta tra le varie vetture della flotta, alternandosi alla guida, di vari modelli: SLC 250d, B 250 4M, C 450 SW 4M, C coupè 220 d 4M, CLA 250 SS SB 4M, GLA 250 d 4M, A 45 AMG FL, CLA 45 AMG, C 63 SW, GLE coupè 450SM AMG, GLE coupè 63 AMG S e la G 350 BT, icona del fuoristrada che vince la sfida del tempo.

Partenza da Palermo in direzione delle Madonie, per un percorso di circa 3, 4 ore, con cambi di guida ogni 20/30 chilometri, passando da Castelbuono, per raggiungere Gangi, antico borgo medievale in provincia di Palermo, con sullo sfondo l’Etna, uno dei Comuni Gioiello d’Italia e dei Borghi più belli d’Italia 2014. Un panorama mozzafiato godibile dal belvedere della piazza del Popolo, con il suo Castello, i palazzi signorili e le antiche chiese con gli alti campanili.

Il rientro poi al Relais Santa Anastasia, dove ad attendere gli ospiti, la food experience firmata dallo chef Antonio Bonadonna. Il suo profondo legame con il territorio madonita, diventa espressione della sua cucina attraverso l'uso di prodotti legati esclusivamente alla propria zona geografica. Una cucina tipica, ma allo stesso tempo innovativa, rispettosa delle stagionalità delle materie prime che fa dello Chef Bonadonna, l'artefice di un'esperienza culinaria unica, rivolta ai palati più esigenti a ai nuovi "pionieri del gusto". 

Tra le proposte dello chef, il flan di borragine su fonduta di ragusano, salsa rustica e anelli di cipolle croccanti, le caserecce di pasta fresca con ragù e scaglie di tuma, per chiudere con il dolce tipico “Testa di turco”. Il tutto sapientemente abbinato ad un Nero D’Avola (Igp Terre Siciliane Rosso) di uve Nero d'Avola biologiche 100% .

Infine il rientro in direzione Palermo. Altri brevi soste per cambio vetture e poi il traguardo finale: la sede Mercedes RStar Palermo in viale Michelangelo.

In questa pagina altre foto ed un video

Share

E' un'iniziativa