Un nuovo record per l’ibrido “targato” Toyota

Postato in Tendenze  -  07 Luglio 2016

Un traguardo fondamentale, che vede passare la quota di mercato delle motorizzazioni ibride Toyota e Lexus, dal 35,4% del 2015 al 42,1% di quest’anno.

 

I dati di vendita dell’ibrido Toyota e Lexus segnano un nuovo record: sono più di 100.000 le vetture Hybrid vendute in Italia dal lancio a oggi. Un traguardo fondamentale, che vede passare la quota di mercato delle motorizzazioni ibride Toyota e Lexus, dal 35,4% del 2015 al 42,1% di quest’anno (dato al 31 maggio 2016). 

Questo trend è destinato a crescere, grazie anche al prossimo arrivo sul mercato italiano del nuovo crossover compatto C-HR, previsto per la seconda metà del 2016. La crescita delle vendite Hybrid si è consolidata negli ultimi anni grazie ad alcuni fattori determinanti quali il lancio di Auris e Yaris Hybrid rispettivamente nel 2010 e 2012. 
La prima è passata dalle 517 unità del 2010 ad oltre 8.500 nel 2015, con un incremento superiore al 1600%. Yaris Hybrid è passata invece dalle 1.986 unità del 2012, alle quasi 13.000 dello scorso anno, con un incremento del 600%. Altrettanto entusiasmante la crescita di Lexus che, grazie ad una proposta 100% hybrid, ha visto triplicare in due anni la propria quota passando dallo 0,5 all’1,4%. 
A livello mondiale, i dati confermano Toyota come leader di mercato, con 9 milioni di vetture ibride vendute, che si traducono in una riduzione di 67 milioni di tonnellate di CO2prodotte, e in 25 miliardi di litri di carburante risparmiati.

I risultati testimoniano quanto nel pubblico sia in crescita la consapevolezza relativa alla possibilità di associare piacere di guida, tutela ambientale e qualità dell’aria, senza rinunce e limitazioni in termini di mobilità individuale. 
Oggi i vantaggi dell’ibrido sono sotto gli occhi di tutti, una vettura Hybrid è in grado di muoversi in città con zero emissioni e zero consumi per oltre il 50% del tempo. In particolare, l’ultima generazione del sistema Hybrid montato sulla nuova Prius, è in grado di registrare performance addirittura superiori con oltre il 78% del tempo a zero emissioni e zero consumi in città. 
Il valore della tecnologia Hybrid è confermata anche dalle esenzioni che le amministrazioni locali riconoscono ai clienti di vetture ibride. Oggi, quasi il 40% dei capoluoghi di provincia italiani, riconoscono agevolazioni come parcheggio gratuito sulle strisce blu, accesso alle Ztl e circolazione nelle corsie preferenziali. A livello regionale, inoltre, ben il 35% delle regioni riconosce l’esenzione dal pagamento del bollo per 3 o 5 anni.

Share

E' un'iniziativa