Il giovane bartender e i cocktail vintage a Cefalù

Postato in Personaggi  -  29 Gennaio 2015

Gianluca Di Giorgio ventisettenne, una passione innata per i cocktail tanto da appassionarsi presto alla professione di bartender. Sua nuova ideazione sono i vintage cocktail che non snaturano i classici drink, ma recuperano l’anima del territorio siciliano, identificando il gusto del bere al contempo in chiave moderna e tradizionale.

In collaborazione con Food Sicily, store siciliano di Cefalù, che promuove prodotti di eccellenza enogastronomica siciliana, Gianluca si è proposto alla Campari barman Competition con un cocktail made in Sicily che ha riscosso grande successo, il "Cubbai 'Mmiricanu”.
“Scorrendo con lo sguardo tra gli scaffali dello store, ho pensato di partecipare alla competizione con un classico aperitivo italiano e di  twistare un drink classico Campari, ma in chiave territoriale, così ho deciso di puntare su un Marsala e di creare il twist di un Americano”, afferma il giovane bartender.

Il drink prende il nome da una "inciuria" del mio paese, un nomignolo appioppato salutava i "Mmiricani, tentando di emulare l'idioma d'oltreoceano; piuttosto che goodbye si diceva appunto cubbai. Inoltre per ovviare al fatto che il Marsala scelto risultasse più dolce di un Martini Rosso, ho deciso di realizzare un soda home made alle mele cotogne, che conferisce una nota amaricante ed agrumata al drink e che inoltre ricorda un dolce della nostra gastronomia popolare, la cotognata, punto focale della mia ispirazione”.

Con questo cocktail infatti Gianluca dice di essersi ispirato al classico aperitivo fatto in famiglia la domenica dai nonni. Un aperitivo a base di Marsala per (i più grandi), bitter analcolici e gazzose (per i piccini). “Un bel ricordo di quando tra un pistacchio ed una noce, la nonna tirava fuori una perla, la cotognata”.

“Il mio drink vuole essere un incontro, infatti contiene un Marsala, una soda, le cotogne, un amaricante. E se vogliamo rappresenta un flashback, un vecchio sapore riproposto in chiave moderna, più apprezzabile dalle esigenze del gusto moderno”.
“Penso che anche nel bere moderno, sia nostro dovere riproporre i prodotti, i gusti che per la prima volta abbiamo provato dai nonni e che nel corso degli anni si sono dimenticati. Nel fare ciò non dobbiamo correre nell'errore di non essere al passo con le esigenze dei clienti. Infatti nel mio drink ripropongo l'ormai dimenticata cotogna, che adesso non è più un dolce carichissimo di zuccheri e calorie: è una soda leggermente agrumata, ideale per un aperitivo”.

Di recente Gianluca ha presentato altri cocktail al Sigep. I suoi vintage drink, dalle antiche ricette, insolite tecniche, curiose attrezzature, rivalutano anche i liquori antichi e possono essere degustati al Caffè Letterario di Cefalù (in via Mandralisca 23).

Francesca Landolina
 
 Cubbai 'Mmiricanu
· 3 cl di Campari
· 3 cl di Marsala Fine Rubino Pellegrino
· Soda home made alle mele cotogne
· Twist limone
· Twist arancia
· Coriandolo grattugiato
Share

E' un'iniziativa